Lavorare per Facebook e Google
4
shares
Fb
TW
P
G+
Pin to Pinterest
+
Cos'è?

Lavorare per Facebook e Google

Anche per gli italiani si apre il mondo del lavoro online. Un lavoro che potrebbe portare alcuni dei nostri connazionali direttamente tra le fila degli sviluppatori di Facebook o di coloro che si occupano di curare i differenti aspetti relativi al mondo di Google.

In particolare, è notizia degli ultimi giorni la ricerca di personale da parte di Facebook e YouTube anche in Italia. Insomma, sembra aprirsi anche per il nostro Paese la possibilità di Lavorare per Google e Facebook in patria!

Per quanto riguarda il social network, così come si può vedere nella pagina dedicata (che vi consigliamo di visualizzare ogni tanto per rimanere aggiornati sulle ultime offerte) si cerca, per la sede di Milano, un esperto di marketing.

Ovviamente, caratteristica fondamentale è la conoscenza della lingua inglese, così come la capacità per il ruolo e la passione per i social network.
Google e YouTube ricercano differenti figure. Se si visualizza la pagina di Google dedicata alle offerte di lavoro si possono leggere i riferimenti alle diverse posizioni aperte.

Anche in questo caso la sede è quella di Milano. Ma non solo. Infatti, si legge anche la necessità di disporre di madrelingua italiani per la sede irlandese e per quella presente negli Stati Uniti.

Insomma, qualora vogliate davvero fare il “salto di qualità” portando la vostra carriera informatica ad un altro livello ed avendo un’ottima referenza all’interno del vostro Curriculum, fate domanda per una di queste allettanti posizioni lavorative. Ovviamente, non aspettatevi di essere i soli interessati a lavorare per queste due aziende internazionali!

Ottieni contenuti spettacolari sulla tua email!

Ricevi contenuti utili per la tua attività direttamente sulla tua email!
Nome
Email

Lascia un tuo parere!

Ottieni Contenuti Extra!

Ricevi consigli, contenuti e strumenti che ti possono tornare utili per la tua attività!
Nome
Email
Anche io odio lo SPAM! ;-)
Leggi articolo precedente:
4 semplici pratici consigli per aumentare gli iscritti alla newsletter

Anche i Seo hanno il loro sindacato
Chiudi