3
shares
Fb
TW
P
G+
Pin to Pinterest
+
Cos'è?

Il mondo dei blog sta cambiando, questo è innegabile. Tuttavia, non è soltanto l’aspetto esteriore dei blog ad aver subito mutamenti: nel campo dei linguaggi di scripting per il Web, HTML e CSS hanno subito profondi cambiamenti negli ultimi due anni, arrivando nel 2010 alle versioni HTML5 e CSS3, che rappresentano una vera e propria svolta rispetto al passato.

Cos’è cambiato?

Fino a pochi anni fa, le pagine web erano o semplici documenti completamente privi di foglio di stile, o un’accozzaglia di codice comprensivo di stile, formattazione, struttura e script vari aggiunti (es. JavaScript).

Il cambiamento importante con HTML5 e CSS3 sta invece nella separazione tra contenuto e rappresentazione, fattore ancora più importante per la codifica dei layout dei blog, i quali sono soggetti a più severo giudizio da parte dei motori di ricerca, specie da Google.

Vediamo quali benefici il cambiamento ha portato nel mondo dei blog.

Un Connubio Perfetto

1. Google, dopotutto, ama i contenuti. Non è una novità, ma con l’aggiornamento dell’algoritmo di Google (il cosiddetto Panda) il lato semantico del Web ha acquisito ancor più rilevanza. Google vuole indicizzare blog i cui contenuti siano ben formattati, contengano keyword rilevanti e titoli (header) ben innestati. E` buona cosa che il tag <frame> sia stato deprecato in HTML5, in quanto il trend di pochi anni fa (2004-2009) ha reso molti siti web e blog quasi impossibili da indicizzare.

2. HTML5 è un’ode al codice pulito. HTML5 è una versione molto più pulita di HTML (1997): la struttura del documento è ben definita, molti tag non semantici sono stati deprecati (<u>, <b>, <small>, …) mentre si consiglia caldamente la chiusura di tutti i tag, pena la perdita di performance del codice – nonché di mancata validazione.

3. Gestione blog semplificata. Un blog codificato interamente in HTML5 è più semplice da gestire. Ogni sezione ha il suo nome (<aside>, <article>, <address>, <section>, …) ed è facilmente riconoscibile. Va da sé che anche le operazioni di editing risultano facilitate.

4. Web Semantico. Si è già accennato sopra all’importanza del valore semantico del Web, specie nell’ultimo anno, ma è bene sottolineare che, se HTML5 sta divenendo già così popolare tra i blogger, lo si deve al suo aspetto semantico, su cui tra l’altro Google sta insistendo molto. Il Web Semantico dà importanza alle relazioni sul Web, in quanto rete di persone e motori di ricerca che cercano una struttura logica in quello che vedono o fanno online. I blog, in particolare, sono già fortemente semantici in sé; tutto questo non fa che mettere i puntini sulle i, a beneficio di tutti.

Ottieni contenuti spettacolari sulla tua email!

Ricevi contenuti utili per la tua attività direttamente sulla tua email!
Nome
Email

Lascia un tuo parere!

Ottieni Contenuti Extra!

Ricevi consigli, contenuti e strumenti che ti possono tornare utili per la tua attività!
Nome
Email
Anche io odio lo SPAM! ;-)
Leggi articolo precedente:
I 5 errori da non commettere con un blog!

Esperto di marketing? No, semplicemente un blog più attraente
Chiudi