Come ottimizzare un sito per mobile

Nel 2020 lo smartphone è diventato un oggetto di cui non possiamo fare più a meno: non serve solo per comunicare, ma anche per ascoltare la musica, scrivere documenti, fare foto e, soprattutto, per navigare sul web.

Per questo motivo ottimizzare un sito per mobile rappresenta una soluzione per chi possiede un e-commerce o per tutti quei professionisti che contano sui motori di ricerca per raggiungere più clienti.

Tuttavia, non è sempre facile capire quale sia la soluzione migliore per creare il sito web perfetto e si può correre il rischio di compiere degli errori grossolani che potrebbero ottenere l’effetto contrario.

Di seguito troverai 5 (+1) consigli che ti aiuteranno a ottimizzare un sito per smartphone!

5 (+1) suggerimenti infallibili per ottimizzare un sito per mobile

#1 Cura il layout

Gli smartphone possono avere lo schermo più o meno grande, ma in ogni caso si tratterà di una superficie nettamente minore rispetto a quella dei desktop o dei tablet.

Per questo motivo, se vuoi davvero ottimizzare un sito per mobile, è necessario liberarsi di tutti gli elementi superflui di layout che creano solo confusione, impedendo di adottare il formato perfetto: la singola colonna.

Quest’ultima impedisce che l’utente debba “scrollare” in orizzontale, un gesto particolarmente fastidioso (soprattutto per chi ha fretta) che porterebbe ogni potenziale cliente ad abbandonare il tuo sito mobile in un attimo.

Attenzione anche alla dimensione dei singoli elementi, come le intestazioni, i bottoni, i caratteri: di norma saranno molto più grandi rispetto alla versione desktop, per risultare facilmente leggibili.

In generale il layout perfetto deve rispettare i principi del cosiddetto responsive design, ovvero come facilitare la navigazione dell’utente online su un particolare dispositivo.

#2 Migliora la velocità di navigazione

L’utilizzo del cellulare è concepito per essere il più immediato possibile. Telefonare, chattare e navigare su internet sono azioni che si possono intraprendere ovunque, magari mentre si sta viaggiando sul bus o quando si deve aspettare un ascensore.

Per questo motivo non devi dimenticare che un potenziale cliente non sempre ha la pazienza o la possibilità di attendere che si carichi un sito sul web: sta a te ottimizzare il tuo sito per mobile, migliorando il codice con l’aiuto di un professionista o rendendo più leggeri elementi interni come fotografie, video e gallerie.

Potrebbe interessarti: 10 tool gratuiti per il tuo blog

#3 Facilita la ricerca

D’accordo, è importante dividere con attenzione i vari settori di un sito, ma ricorda che un menù troppo “affollato” non permette all’utente di svolgere la sua ricerca in poco tempo.

Per risolvere questo problema, quando decidi di ottimizzare un sito per mobile non deve mai mancare una barra di ricerca interna, così che il cliente possa inserire un termine che lo indirizzerà immediatamente alla risorsa che gli interessa.

Inoltre, cerca di semplificare al massimo elenchi e liste con l’utilizzo di macro e microcategorie, possibilmente anche con l’aiuto di immagini che facilitino la navigazione anche a chi magari non è abituato a utilizzare internet per fare acquisti o contattare un certo tipo di attività.

#4 Rendi più reattivi bottoni e link interni

Non è solo il testo a dover essere ottimizzato per un sito web da mobile: anche i bottoni della Call to Action (che consentono all’utente di compiere un’azione) e i link interni devono rispettare alcuni requisiti, primo fra tutti la dimensione adatta.

Non c’è niente di più irritante, infatti, di cliccare senza successo delle caselle troppo piccole o vicine fra loro, capitando magari in un’area del dominio che non ci interessa: in questo caso non saranno pochi gli utenti che, esasperati, andranno in cerca di altri portali.

Cerca di ridurre al massimo questa possibilità, verificando che ogni elemento sia ben visibile e della grandezza migliore per la maggior parte degli schermi.

#5 Produci contenuti di valore

Un buon design può fare miracoli, ma niente batte l’efficacia di avere degli ottimi contenuti.

Prima di tutto si tratta di una fetta del sito che sta molto a cuore agli utenti: a nessuno piace trovare testi, articoli o schede prodotto di cattivo valore!

Inoltre, avere dei contenuti di qualità è il modo migliore per primeggiare sulla concorrenza quando si tratta di Google e degli altri motori di ricerca, in quanto molti metodi di indicizzazione si basano proprio sulla loro validità.

Non trascurare anche l’utilizzo di strategie come i backlink, che ti permetteranno di apparire su altri siti web e di essere collegato a fonti autorevoli, facendoti risaltare agli occhi di Google, DuckDuckGo e molti altri.

#6 Guarda al futuro

Negli ultimi anni il mondo virtuale, così come il mondo digitale, ha fatto passi da gigante, ottenendo progressi sempre più notevoli anche per quanto riguarda la ricerca e il nostro modo di utilizzare dispositivi mobili per la vita di ogni giorno.

Prova a farti questa domanda: come si evolverà il rapporto fra internet e gli smartphone fra 5 anni? Ti accorgerai che potranno avvenire cambiamenti incredibili che potrebbero stravolgere il mondo dei portali online.

Per esempio, con la diffusione dei dispositivi pieghevoli, ovvero cellulari smartphone che possono utilizzare solo una parte dello schermo per visionare dei contenuti, oppure l’integrazione della ricerca vocale o per immagini anche in websites commerciali, o ancora l’utilizzo della realtà virtuale, comune già, per esempio, per chi si occupa di arredamento e design.

Inoltre, l’ottimizzazione di un sito per mobile rappresenta il modo migliore per facilitare l’accesso anche a chi può avere difficoltà a vedere, sentire o esprimersi: quindi assicurati che il tuo portale rispetti alcuni requisiti di accessibilità come la possibilità a essere processato da lettori di sintesi vocali o la presenza di una chat interna non verbale.