6
shares
Fb
TW
P
G+
Pin to Pinterest
+
Cos'è?

Adsense Case History: come aumentare i guadagni

Google Adsense è il servizio di advertising online di Google. Permette di inserire banner pubblicitari contestualizzati all’argomento della vostra pagina con i quali potete guadagnare soldi per ogni click che viene effettuato su un banner.

Uso Google Adsense da quando ho aperto il blog (ormai sono passati due anni!). Fino a qualche mese fa, vi parlo di Aprile 2011, i guadagni con Adsense erano veramente bassi: capitava che in determinati giorni non guadagnassi nemmeno un centesimo di euro. Eppure avevo circa 400 visitatori unici al giorno, so che non sono molti, ma sono abbastanza da ricevere qualche click sui banner.

Verso fine Aprile ho deciso di cambiare la posizione dei banner di Google Adsense: prima avevo un banner 300×250 in sidebar e il banner 468×60 sopra il contenuto dell’articolo. Con il cambiamento ho inserito un banner 728×90 nell’header, ho lasciato il banner 468×60 sopra il contenuto dell’articolo e ho inserito un banner 336×280 in mezzo all’articolo. Ho inoltre spostato il motore di ricerca di Google dall’Header del blog alla Sidebar.

I risultati sono stati ottimi! Da gennaio 2011 al primo maggio 2011, prima che attuassi il cambiamento dei banner Adsense, ho guadagnato appena 27.53 € su Adsense. Da maggio 2011 a ottobre 2011 ho guadagnato € 131,87 sempre con Google Adsense, con una variazione del 103% del guadagno. So benissimo che non sono cifre enormi, ma si può benissimo notare un incremento del guadagno su un blog che ha la media attuale di 600 visitatori unici al giorno. Pensate un cambiamento del genere ad un blog con migliaia di visitatori al giorno!

Da Giugno 2011 i click sui banner sono aumentati con una media di 10-15 click al giorno. Certamente non è chissà quale ritorno economico, ma per adolescenti come me che fanno blogging per passione e divertimento il tutto è più che soddisfacente.

Un po scontento per quanto riguarda il motore di ricerca, le ricerche effettuate sono ancora basse, ho rispostato il form nuovamente nell’header senza, però, ottenere risultati migliori. Sto ancora studiando e cercando di capire quale sia la posizione più idonea sul blog.

Ovviamente è evidente che è inutile posizionare adeguatamente i banner sul blog se poi si hanno contenuti scarsi e/o copiati! The content is the king!

Michele

Ottieni contenuti spettacolari sulla tua email!

Ricevi contenuti utili per la tua attività direttamente sulla tua email!
Nome
Email

    2 Comments

Lascia un tuo parere!

Ottieni Contenuti Extra!

Ricevi consigli, contenuti e strumenti che ti possono tornare utili per la tua attività!
Nome
Email
Anche io odio lo SPAM! ;-)
Leggi articolo precedente:
I social network combattono la fame
Per chi cerca pubblicità e tecniche di marketing per un blog: come monetizzare
Chiudi