27
shares
Fb
TW
P
G+
Pin to Pinterest
+
Cos'è?

Con la crescita esponenziale dei Social Media sempre più aziende e persone hanno deciso di investire online e di crearsi una presenza 2.0.

Le aziende, però, sono su internet per aumentare i loro guadagni, per migliorare la brand awareness l’immagine del loro brand. Non si può, quindi, lasciare nulla al caso, nemmeno il minimo dettaglio: tutte le attività online dell’azienda vanno inserite in una strategia di comunicazione.

Molti aspetti di una Digital Strategy sono soggettivi, ovvero cambiano da cliente in cliente, da azienda in azienda. Ma vi sono, invece, degli aspetti che non possono assolutamente mancare quando si prepara una strategia di comunicazione online.

main_digital-strategy

 

 L’analisi di Listening

È importante capire il mercato intorno al cliente: chi sono gli utenti più attivi? Dove sono soliti discutere? Quali sono i canali di comunicazione che dovrei usare nella mia strategia di comunicazione? Cosa dicono di me?

L’analisi di Listening risulta, quindi, imprescindibile: senza di essa non si può assolutamente pensare di organizzare una strategia di engagement!

Questo fantastico strumento che ogni Social Media Manager ha a disposizione ti permette di raccogliere moltissime informazioni utili sull’ambiente 2.0 intorno al marchio e al topic del cliente.

L’analisi dei competitor

Dopo aver capito cosa dicono di noi sul web è importante capire cosa si dice dei nostri diretti competitor. Quali sono le critiche che gli vengono rivolte? Quali sono i loro punti di forza? Come comunicano con il loro pubblico?

L’analisi dei competitor si svolge con le stesse modalità di un’analisi di listening, l’unica differenza è che si effettua sui nostri competitor.

Segui le richieste del cliente

Prima di procedere alla stesura della tua strategia avrai ricevuto ovviamente un brief da parte del cliente.

Devi sempre partire da quello! Può sembrare una castroneria ma non lo è: conosco professionisti che utilizzano la fantasia e basano la loro strategia di comunicazione su tutto tranne che sugli obiettivi che voleva il cliente.

Se non li segui rischierai solamente di perdere il tuo cliente e di fare la figura dell’incompetente.

Il Piano Editoriale

Una volta che abbiamo analizzato il web intorno a noi e i nostri competitor, abbiamo capito quali sono i veri obiettivi del cliente è arrivato il momento di organizzare il Piano Editoriale.

Il Piano Editoriale è un calendario in cui il responsabile dei contenuti organizza, ogni mese o ogni settimana, i vari contenuti che si andranno a pubblicare.

Il P.E. è molto ma molto importante perché ti permette di pubblicare contenuti e materiale utile ad hoc per il tuo pubblico. Per approfondire l’argomento, ti invito a leggere questo articolo sul Piano Editoriale che abbiamo pubblicato su 4Writing.

E tu cosa ne pensi?

Quali sono, secondo te, gli aspetti che non possono assolutamente mancare da un Piano Editoriale? Perché? Lascia la tua opinione nei commenti ;-)

Ottieni contenuti spettacolari sulla tua email!

Ricevi contenuti utili per la tua attività direttamente sulla tua email!
Nome
Email

Lascia un commento

Ottieni Contenuti Extra!

Ricevi consigli, contenuti e strumenti che ti possono tornare utili per la tua attività!
Nome
Email
Anche io odio lo SPAM! ;-)
Leggi articolo precedente:
La comunicazione non è una castroneria

Freelance: Miniamica per la gestione delle fatture
Chiudi