9
shares
Fb
TW
P
G+
Pin to Pinterest
+
Cos'è?

Proprio ieri mentre consegnavo un report mi è venuta l’idea di scrivere questo post. In questi ultimi anni ho conosciuto diversi professionisti che lavorano solamente tramite Facebook ed email: nessun contatto diretto (anche telefonico o via Skype) con il cliente. Nulla.

Solitamente, quando consegno i risultati di una analisi oppure un file riassuntivo di un progetto, discuto con il cliente quanto ho scritto nell’analisi. Non mi limito a consegnare il report e a chiuderla lì: sarebbe poco professionale da parte mia.

Quando si inizia un rapporto lavorativo, a mio avviso, è necessario fare il punto con il cliente. Il cliente va seguito fin da subito e non va mai lasciato solo. Il professionista sei tu: sei tu che devi guidarlo in qualsiasi scelta, sei tu che gli devi spiegare cosa hai scritto nel report, perché hai preso questa decisione, che strumenti e che servizi hai utilizzato.

Qualsiasi fallimento non può mai essere attribuito al cliente: egli non ha colpe (se non di carattere economico) ma le colpe sono sempre del professionista.

Ascoltalo, ha tanto da dire

Ascolta attentamente quello che il cliente ti dice, capisci veramente cosa vuole e cosa si aspetta. Non partire subito in quarta consegnando un pacchetto in una scatola chiusa.

Se lo ascolti, lui si sentirà realizzato e tu avrai il lavoro semplificato.

Rendilo partecipe

Discuti con il cliente, contattalo, scrivigli, fallo sentire partecipe del tuo lavoro. Non condivido affatto chi coinvolge il cliente solamente all’inizio e alla fine del progetto.

Chiedi al cliente cosa ne pensa e illustra i tuoi motivi. Rendendolo partecipe al progetto (ma ovviamente sempre guidandolo e spiegandogli tutto) non potrai sbagliare: sarà lui che ti dirà se X va bene o è meglio Y.

Ciò non significa che tu non devi fare nulla: se secondo te X è peggio di Y, fagli che è la scelta sbagliata.

Non solo email e renditi anche reperibile!

Non limitare i contatti con il cliente ad una fredda email. Utilizza Skype, chiamalo al numero di telefono.

Non è detto che il cliente non abbia bisogno di te. Dunque renditi reperibile in determinate fasce orarie.

In conclusione…

Tu cosa ne pensi? Condividi il fatto che il cliente non debba mai essere lasciato solo?

 

Ottieni contenuti spettacolari sulla tua email!

Ricevi contenuti utili per la tua attività direttamente sulla tua email!
Nome
Email

Lascia un commento

Ottieni Contenuti Extra!

Ricevi consigli, contenuti e strumenti che ti possono tornare utili per la tua attività!
Nome
Email
Anche io odio lo SPAM! ;-)
Leggi articolo precedente:
Quel lavoro che non c’è

Basta con i soliti contenuti!
Chiudi