6
shares
Fb
TW
P
G+
Pin to Pinterest
+
Cos'è?

Tempo fa, Google offriva gli stessi risultati a tutti gli utenti. L’unica differenza che esisteva una volta riguardava la lingua dell’utente, per non fornire risultati in qualche ideoma sconosciuto.

Con il passare del tempo, la ricerca su Google si è fatta sempre più personalizzata e diversa a seconda del profilo dell’utenza. Fino ad arrivare al giorno d’oggi, con la recente introduzione di Google Plus Your World per visualizzare i risultati suggeriti dalle proprie cerchie in Google Plus.

L’obiettivo del motore di Montain View è di garantire la massima qualità dei risultati, per fare in modo che le persone tornino su Google in futuro e lo preferiscano ai concorrenti. Tuttavia questa policy si è guadagnata parecchie critiche nel tempo, e sono nati dei motori alternativi con il solo obiettivo di rimediare a questa fallacità.

Dalla prospettiva dell’amministratore che vuole posizionare le proprie pagine su Google, la ricerca personalizzata diventerà sempre più un parametro di cui tenere conto. In Italia, almeno stando ai report di Google Analytics, la differenza non si fa sentire più di tanto, ma negli Stati Uniti già si possono vedere i segni premonitori di quello che diventerà Google Italia nel prossimo futuro.

Con interi business che stanno cercando di emergere solo in una determinata area geografica, si potrebbe assistere ad un ritorno dell’impresa locale. Se fino ad oggi la SEO e l’internet marketing erano importanti solo per le aziende che volevano vendere all’intera nazione, con lo sviluppo del mezzo (sia come numero di utenti che come miglioramento delle tecnologia) diventerà fondamentale anche per i business locali approdare sulla grande rete.

Ancora una volta, in Italia il procedimento va più a rilento dei Paesi anglosassoni (anche per via di una barriera linguistica). Con l’avvento delle ricerche personalizzate locali, molti negozi americani di piccole dimensioni possiedono una pagina ufficiale per farsi trovare facilmente dai residenti della zona.

Ma la ricerca locale non è che un parte di tutte le ricerche personalizzate. La cronologia viene attentamente osservata da Google, e vengono riproposti in prima posizione i siti che sono già stati visitati spesso in passato. Al contrario, vengono escluse le pagine che sono state abbandonate ripetutamente dopo pochi secondi.

Per questo avere il primo click di un utente è importante. Non importa qual è la vostra reputazione presso Google, se un utente sceglie un concorrente presto voi sparirete dalla query.

In questo caso, cancellare la cronologia del browser non è sufficiente. Se avete un account Google, tutte le vostre ricerche saranno automaticamente memorizzate nei server di Mountain View. Se la cosa vi preoccupa, potete facilmente cancellare tutti i dati e fermare l’archiviazione dal pannello di controllo Google.

La cronologia viene anche usata per rendere più efficace Adwords. Con il CTR delle pubblicità sempre in calo, Google deve trovare il modo per aumentare il numero di click. Facebook ha utilizzato le informazioni personali, mentre Google si basa sulla cronolgia. Gli esperimenti interni alla compagnia hanno dimostrato che il CTR è quasi doppio rispetto agli annunci generici, e quindi sempre più dati e risultati verranno affidati a questo parametro.

Ottieni contenuti spettacolari sulla tua email!

Ricevi contenuti utili per la tua attività direttamente sulla tua email!
Nome
Email
Tags: ,

Lascia un commento

Ottieni Contenuti Extra!

Ricevi consigli, contenuti e strumenti che ti possono tornare utili per la tua attività!
Nome
Email
Anche io odio lo SPAM! ;-)
Leggi articolo precedente:
Il segreto per aumentare le vendite del tuo negozio su Facebook? Scopriamolo!

Segnali di pericolo blog!
Scrivere contenuti ”specializzati” può aumentare il traffico?

Chiudi