3
shares
Fb
TW
P
G+
Pin to Pinterest
+
Cos'è?

Ho deciso di investire qualche euro nella pubblicità per il blog e la prima domanda che mi sono posto è: ”E ora cosa uso? Google Adwords o Facebook Advertising?”. Non sapendo nè leggere nè scrivere ho deciso di utilizzarli entrambi… ed ecco una piccola guida a questi due servizi e qualche consiglio che può tornare utile a chi, come me, ha deciso di pubblicizzare la propria attività!

Facebook Advertising: il tuo blog sociale!

Ho notato subito un incremento di fan sulla pagine del mio blog. Le connessioni e i click sono maggiori rispetto ai click che sto ricevendo su Google Adwords. Il primo consiglio che posso darvi è quello di dare immediatamente il benvenuto ai nuovi fan e rivolgetevi a loro con un tono amichevole, dunque evitate la terza persona ma date direttamente il TU: in questo modo il vostro fan e il vostro potenziale lettore si sentirà in un ambiente familiare :)

Inoltre ora che avete qualche fan sulla vostra pagina, utilizzatela per promuovere contest e attività del tuo blog. Effettua delle call-to-action ovvero chiedi direttamente ai tuoi fan di lasciare commenti sui tuoi articoli o di farti sapere cosa ne pensano di quanto hai scritto (ricorda sempre il tono amichevole ;) ).

Infine, quando crei la tua campagna, ricordati di impostare l’offerta del CPC (ovvero quanto vuoi pagare per ogni click sulla tua fan page) nè troppo bassa e nè troppo alta: un’offerta troppo bassa può condizionare il numero delle impression, mentre un’offerta troppo alta può richiedere un elevato costo per la tua campagna!

Google Adwords: pubblicità per parole

Penso che un po tutti conosciate, più o meno, come funziona Google Adwords: crei la tua campagna, inserisci le parole chiavi (keywords) per le quali vuoi far trovare il tuo sito e inizi a ricevere visite. Il ”gioco” di Adwords verte tutto sulla scelta delle parole chiavi. Scegliete le vostre parole chiavi in base a:

  1. alla tematica del vostro blog
  2. alla concorrenza della parola chiave
  3. al traffico che genera

Il concetto è sempre lo stesso: se avete un blog che parla del web e dei social network mi sembra abbastanza ovvio che è inutile indicizzare una keywords del tipo ”cucina” :)

Date sempre uno sguardo alla concorrenza della parola chiave: più concorrenza c’è, minori sono le possibilità di capitare in prima pagina… inoltre spesso può capitare che, anche cambiando un plurale da un singolare o un maschile da un femminile, la parola chiave diminuisce di molto la concorrenza ;)

Il traffico che la vostra parola chiave genera è alla base di tutto: più traffico una parola chiave genera, maggiori sono le possibilità di avere più visite verso il vostro blog!

A conti fatti e seguendo le statistiche dei due servizi sono arrivato alla conclusione che è importante utilizzarli tutte e due i servizi poichè portano pubblicità tramite due canali diversi e in due modi diversi il che può portate ad un notevole incremento del traffico verso il proprio sito web e tutti sappiamo che + traffico = + guadagni ;)

Michele

Ottieni contenuti spettacolari sulla tua email!

Ricevi contenuti utili per la tua attività direttamente sulla tua email!
Nome
Email

Lascia un commento

Ottieni Contenuti Extra!

Ricevi consigli, contenuti e strumenti che ti possono tornare utili per la tua attività!
Nome
Email
Anche io odio lo SPAM! ;-)
Leggi articolo precedente:
Blog: l’hashtag personale e la sua utilità
Inviti per Google +, il nuovo social Network di Google
Chiudi