3
shares
Fb
TW
P
G+
Pin to Pinterest
+
Cos'è?

Girando e cercando su Internet ho potuto notare come diversi blog utilizzano, a mio avviso eh, male le proprie sidebar. Le riempiono di banner pubblicitari, di link ad altri siti web e di immagini non inerenti al contesto dei vari post. Eppure un blog con una sidebar ben organizzata può aumentare di una buona percentuale il guadagno del sito web. Scopriamo come!

Niente banner, niente pubblicità!

Il nostro obiettivo principale per aumentare i guadagni è quello di far navigare sul nostro sito un visitatore per il maggior tempo possibile. Le sidebar piene di spazi pubblicitari sono molto fastidiose. Evitiamo dunque di inserire link verso altri siti nella sidebar o banner pubblicitari.  Esatto, non servono banner in sidebar per aumentare le entrate…

Aumentiamo il tempo medio delle visite e abbassiamo la frequenza di rimbalzo

Servono risorse interne al nostro blog che possono permettere all’utente di approfondire gli argomenti trattati e di andare oltre l’argomento. Dunque possiamo creare una lista di post consigliati, come ha fatto Francesco Gavello sul suo blog, possiamo inserire la top ten dei post più commentati/visitati, oppure possiamo inserire i vari Widget degli ultimi post in ogni categoria del nostro blog, come potete notare qui a destra :) Insomma bisogna dare al visitatore degli spunti per navigare nel nostro blog, per non fermarsi alla sola prima pagina che visitano.

Per quanto riguarda la frequenza di rimbalzo, la percentuale che ci indica ogni quanto un utente visita una pagina del nostro sito/blog e poi se ne va, tempo fa avevo trattato l’argomento indicando un plug-in per WordPress che aiuta a diminuire la frequenza di rimbalzo. Il plug-in crea in automatico un link ad ogni parola che corrisponde ad un tag, mandando il visitatore ai vari articoli che sono taggati con quella parola.

In conclusione non serve riempire il proprio blog di banner e di pubblicità per avere un maggior guadagno, bisogna giocare soprattutto sul tempo di permanenza sul sito. Più un utente naviga sul nostro blog, più i guadagni aumentano poiché è spinto con maggior frequenza a cliccare le pubblicità.

E voi cosa ne pensate? Preferite giocare sulla quantità dei banner presenti in una pagina oppure, come abbiamo trattato, preferite giocare sul tempo di permanenza sul sito?

 

Ottieni contenuti spettacolari sulla tua email!

Ricevi contenuti utili per la tua attività direttamente sulla tua email!
Nome
Email

Lascia un commento

Ottieni Contenuti Extra!

Ricevi consigli, contenuti e strumenti che ti possono tornare utili per la tua attività!
Nome
Email
Anche io odio lo SPAM! ;-)
Leggi articolo precedente:
Cosa Significa Fare Web Marketing nel 2012

2 consigli per un buon copywriting

Chiudi