9
shares
Fb
TW
P
G+
Pin to Pinterest
+
Cos'è?

Ok marketers, l’anno entra nel vivo ed è ora di rimettersi in forma, abbiamo un sacco di novità da affrontare. Prima fra tutte l’affermazione del mobile. Nel 2015 il traffico da dispositivi mobili ha per la prima volta superato quello da desktop (fonte ComScore). Il 100% della crescita del fatturato di Facebook deriva da smartphone e tablet (source Statista). E con il Mobilegeddon Google ha dato un forte segnale: chi non è ancora passato al mobile, è destinato a sparire dai primi risultati di ricerca.

Se il 2015 è stato l’anno in cui il mobile ha superato ogni altro dispositivo, il 2016 vedrà consolidarsi gli effetti: ci sarà sempre più integrazione tra l’esperienza on-line e quella reale, ancora più multimedialità nella comunicazione con gli utenti, con testi, immagini, video e live-streaming.

Per ottenere buone performance e stare al passo dei competitor, servono buoni muscoli, veloci e scattanti. I vostri sono abbastanza allenati?

Il piano di allenamento per la vostra prossima strategia mobile

Affrontare la velocità di questi cambiamenti non è facile. Il mobile è un mondo nuovo e le strategie che sono state valide fino a qualche anno fa, oggi appaiono goffe e inadeguate. Come ritrovare il giusto sprint? Ecco 6 esercizi che vi aiuteranno a rimettere in forma i vostri progetti e dare forza al mobile marketing. Se sarete costanti, brucerete i concorrenti sul tempo e diventerete flessibili alle prossime evoluzioni. Come i migliori personal trainer, per ogni esercizio vi consigliamo anche l’attrezzatura giusta per metterlo subito in pratica.

#1 Tone-up your mobile site

Dopo le recenti modifiche dell’algoritmo, è chiaro che a Google importa sempre meno che un’azienda abbia un bel sito da desktop. L’importante è averne uno ottimizzato per il mobile, veloce nel caricamento e ricco di contenuti per gli utenti.

La parola d’ordine è rassodare i contenuti: testi, strutture, immagini, tutto va ridotto all’essenziale. Il sito mobile non deve replicare quello pensato per desktop, perché le modalità di fruizione sono completamente diverse. Alle persone che navigano da smartphone interessa trovare subito l’informazione che serve, qui e ora.

Quindi molti meno dati, ma più rilevanti. La tecnologia permette di andare oltre il “prodotto consigliato” e proporre all’utente una selezione di articoli del colore e del prezzo preferito, consigliando lo store più vicino dove poterli acquistare.

Perché non approfittare di questa opportunità?

YOUR EQUIPMENT: Per snellire al meglio i vostri contenuti, ecco i tool che non possono mancare nella borsa da allenamento:

  • InboundWriter e Scribe per la migliorare la content optimization
  • CloudWords e OneSky per localizzare gli utenti e tradurre i contenuti del sito
  • SumoMe e Optimizely per aumentare le conversioni

#2 Cross-fit the format

Qual è il formato più apprezzato dagli utenti? Esatto, il video. Il 50% del traffico da mobile è costituito da filmati, entro il 2017 raggiungerà il 69% del traffico on-line, per toccare il 79% nel 2018 (fonte Hubspot).

mobile-marketing

Gli spazi per il marketing non mancano: Facebook ha messo a disposizione degli inserzionisti la possibilità di video-annunci. Google nel 2016 ha intenzione di introdurre le pubblicità video nei risultati di ricerca. Il segreto è: non fermatevi a ciò che fanno tutti. Create un percorso di contenuti multiformato. Slideshow, infografiche, guide, branded comics… come comporrete la vostra strategia?

YOUR EQUIPMENT: Ecco alcuni tool gratuiti che vi aiuteranno nel percorso

#3 Stretch the app

Alcuni l’hanno già capito da tempo, ma è nel 2016 la maggior parte dei brand realizzerà pienamente l’importanza che può avere un’app nella strategia di marketing. Le app possono fare tutto ciò che può fare un sito, ma in modo più intuitivo e accessibile, per questo guadagneranno sempre più spazio anche nei risultati di ricerca su Google.

Come crearne una che funziona? Provate a mettervi nei panni dell’utilizzatore. Oggi c’è un’app per ogni cosa: pianificare gli impegni, controllare le performance sportive, aiutarvi a seguire la dieta. Ma si occupano tutte di una cosa per volta. Se state pensando a realizzare un’app, pensatela da un nuovo punto di vista, multitasking: come potrebbe seguire le persone nelle varie attività, anziché in una soltanto?

YOUR EQUIPMENT: Ci sono due modi per realizzare un’app, dipende dal tempo e dal budget che avete. Se entrambi abbondano, rivolgetevi a una web agency specializzata. In caso contrario, scegliete un sistema on-line per creare siti web e app. Questi sistemi non richiedono competenze tecniche e offrono template già pronti, per realizzare la propria app in pochi minuti e con un budget contenuto.

#4 Pump-up Facebook campaign

Sapete quanti sono gli inserzionisti su Facebook? 2.5 milioni (fonte Venturebeat), in crescita dell’80% negli ultimi due anni. E il 57% del loro budget è dedicato al mobile (fonte SocialBakers).

share-of-promoted-posts-on-facebook

Trovare spazio su Facebook è sempre più difficile e costoso e lo sarà ancora di più nel 2016, ma con un numero di utilizzatori attivi pari a 1.01 bilioni, bisogna per forza far parte del gioco.

Per farsi notare dai vostri clienti senza sperperare inutilmente risorse, vanno aumentate le conversioni. Facile a dirsi, ma a come si fa?

YOUR EQUIPMENT: Inserite nella vostra routine quotidiana questi tool

lk-adespresso-compass-report

#5 Jump in conversation

Il 2016 vedrà crescere il mobile, questo è certo. Mentre molti marketer sono concentrati sull’advertising, sulle email, sui digital coupon, voi fate un salto in più, arrivate alle conversazioni. Lo smartphone serve anche a questo, a connetterci direttamente con le altre persone, non a caso i sistemi di messaggistica come WhatsApp e Messenger hanno raggiunto i 900 milioni di utilizzatori attivi mensilmente (fonte Fortune).

Presto ci saranno spazi per il marketing anche qui, come ha già annunciato Facebook, e offriranno nuove opportunità rispetto agli annunci tradizionali. Tenetelo a mente per la vostra strategia e conservate una parte del budget per esplorare per primi queste novità.

YOUR EQUIPMENT: In attesa di questi nuovi spazi per la promozione del vostro brand, iniziate a monitorare di cosa parlano i vostri clienti.

  • BuzzSumo vi aiuterà a scoprire quali topic interessano di più al vostro target
  • ZoomSphere per monitorare le conversazioni sui vostri competitor e/o il vostro brand

#6 Ricordatevi di respirare

Concentrarsi sulla strategia è importante, ma guardatevi anche intorno, di tanto in tanto. Nel corso dell’anno nuovi trend, ora solo emergenti, potrebbero diventare significativi, come Echo, Cortana, Siri e gli altri sistemi di assistenza personale. Essere tra i primi a cavalcare una nuova tendenza può offrire un enorme vantaggio competitivo.

YOUR EQUIPMENT: Tenetevi sempre aggiornati sulle nuove tendenze. Partecipate ai webinair e agli eventi. Aggiornatevi quotidianamente sulle novità del marketing. Pensate che ci voglia troppo tempo? Qui alcuni tool che vi aiuteranno ad ossigenare rapidamente le idee:

  • Feedly per avere sott’occhio tutte le news dei settori che vi interessano
  • Wordtracker per conoscere le keyword più rilevanti delle ultime 48 ore
  • TweetStats: per sapere quali sono i temi caldi su Twitter

Ora tocca a voi

Se applicherete quotidianamente un’attitudine mobile per irrobustire il vostro marketing, con costanza e fiducia nelle vostre capacità, vi assicuriamo che otterrete grandi risultati.

Quelli di cui vi abbiamo parlato sono suggerimenti che possono valere per tutti, il vostro compito ora è capire come applicarli: ogni atleta ha le sue debolezze, su cui deve allenarsi di più. Prendete la vostra strategia per il 2016 e osservate i suoi punti critici: da dove partirà il vostro allenamento?

L’autore

Silvio Porcellana è il fondatore e CEO di mob.is.it, il sistema online utilizzato da oltre 1.000 agenzie e professionisti per costruire siti mobili e app native per i clienti di tutto il mondo. Dalla sua sede nel Monferrato avvia con passione idee imprenditoriali, ama scrivere su web e mobile marketing e aiuta i clienti ad avere successo online. Per leggere altri suoi articoli vai al blog di mob.is.it

Twitter: @silvioporcellan

Ottieni contenuti spettacolari sulla tua email!

Ricevi contenuti utili per la tua attività direttamente sulla tua email!
Nome
Email

Lascia un commento

Ottieni Contenuti Extra!

Ricevi consigli, contenuti e strumenti che ti possono tornare utili per la tua attività!
Nome
Email
Anche io odio lo SPAM! ;-)
Leggi articolo precedente:
20 Strumenti per migliorare i tuoi contenuti

Come creare un sistema di Social Media Reporting

Chiudi